Affitti brevi, obblighi di trasparenza sullannuncio web

Le piattaforme dovranno comunicare i dati sanzioni e blocchi per chi non lo fa.Anche lItalia si prepara a far fronte ai nuovi obblighi di comunicazione in vigore dal 1 gennaio 2023 per gli affitti brevi. la conseguenza del recepimento della direttiva n. 2021514UE Dac 7 che ha previsto un regime di cooperazione amministrativa in materia fiscale e scambio automatico di informazioni tra Stati e gestori di piattaforme digitali.Lobiettivo principale quello di estendere le regole sulla trasparenza fiscale alle piattaforme digitali, obbligando i gestori a comunicare i redditi percepiti dai venditoriclienti sulle proprie piattaforme le multinazionali del web tra cui Airbnb o Booking diventeranno cos collaboratori fiscali al fine di assoggettare a tassazione tutte le transazioni digitali, contrastando in modo significativo levasione fiscale. Sono interessati anche i soggetti non residenti, n stabiliti n diretti in uno Stato membro, ovvero che non hanno una stabile organizzazione e si limitano a facilitare la locazione di immobili ubicati in uno Stato membro.Le operazioni da verificare non riguarderanno societ per le quali la piattaforma ha intermediato oltre 2mila locazioni e soggetti per i quali sono presenti meno di 30 locazioni per canoni complessivi fino a 2mila euro per ogni periodo di riferimento. Tali esclusioni hanno lo scopo di evitare oneri eccessivi per albergatori e tour operator che forniscono alloggi con elevata frequenza o per soggetti che, effettuando un numero limitato di operazioni, non presentano un rischio significativo di evasione fiscale.In presenza dei requisiti, il gestore della piattaforma dovr raccogliere informazioni sul locatore dellimmobile nonch informazioni relative agli immobili locati, acquisendone lindirizzo ei relativi dati catastali.Il gestore sar tenuto a comunicare allAgenzia delle Entrate, oltre al numero di giorni di locazione e alla tipologia di unit immobiliare inserita nellannuncio, il corrispettivo complessivo pagato o accreditato durante ciascun trimestre del periodo oggetto della comunicazione e il numero di attivit rilevanti per le quali stato pagato o accreditato un corrispettivo dovranno poi essere comunicate, con riferimento alla stessa tempistica, anche eventuali tasse, onorari o commissioni trattenute o addebitate dal gestore della piattaforma.La mancata comunicazione allAgenzia delle Entrate delle informazioni richieste punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000 a 21.000 euro, aumentata della met la sanzione dimezzata se i dati sono forniti in modo incompleto o errato. Sul punto previsto che il venditorelocatore che ometta di inviare al gestore della piattaforma tutte o alcune delle menzionate informazioni, a seguito di due solleciti inviati senza risposta e, comunque, decorsi 60 giorni dallinvio della richiesta iniziale, verr escluso dalla piattaforma senza possibilit di riattivare un altro account.La normativa rappresenta sicuramente una svolta in termini di trasparenza sebbene, inizialmente, ladempimento di questi nuovi obblighi comporter un aumento dei costi di gestione per gli operatori, nel medio-lungo termine si avranno benefici per la collettivit, derivanti da un riduzione dellevasione digitale.Crea la tua App, una applicazione per la tua agenzia immobiliare, per aumentare le tue vendite mensili puntando su innovazione digitale e strategica, tramite una app, lo sviluppo e la creazione di una app immobiliare lo strumento perfetto per migliorare la comunicazione della tua agenzia con nuovi potenziali clienti, portandoli a valutare le proposte dacquisto direttamente nel loro smartphone. Crea da solo la tua App immobiliare e gestisci il tuo network di ville e case in affitto o vendita.

News | Blog | Eventi

Scopri tutte le novità e le nuove funzionalità delle App e dei servizi che offriamo agli utenti e alle agenzie immobiliari!< Saranno disponibili informazioni dell’ultim’ora a cura dei componenti della redazione del Blog di App-Immobiliare.com.
Registrati e crea la tua App!.



Affitti brevi, obblighi di trasparenza sull'annuncio web
Affitti brevi, obblighi di trasparenza sull'annuncio web
1000-750

Affitti brevi, obblighi di trasparenza sull'annuncio web

Le piattaforme dovranno comunicare i dati: sanzioni e "blocchi" per chi non lo fa.

Anche l'Italia si prepara a far fronte ai nuovi obblighi di comunicazione in vigore dal 1° gennaio 2023 per gli affitti brevi. È la conseguenza del recepimento della direttiva n. 2021/514/UE (Dac 7) che ha previsto un regime di cooperazione amministrativa in materia fiscale e scambio automatico di informazioni tra Stati e gestori di piattaforme digitali.

L'obiettivo principale è quello di estendere le regole sulla trasparenza fiscale alle piattaforme digitali, obbligando i gestori a comunicare i redditi percepiti dai venditori/clienti sulle proprie piattaforme; le multinazionali del web – tra cui Airbnb o Booking – diventeranno così “collaboratori fiscali” al fine di assoggettare a tassazione tutte le transazioni digitali, contrastando in modo significativo l'evasione fiscale. Sono interessati anche i soggetti non residenti, né stabiliti né diretti in uno Stato membro, ovvero che non hanno una stabile organizzazione e si limitano a facilitare la locazione di immobili ubicati in uno Stato membro.

Le operazioni da verificare non riguarderanno società per le quali la piattaforma ha intermediato oltre 2mila locazioni e soggetti per i quali sono presenti meno di 30 locazioni per canoni complessivi fino a 2mila euro per ogni periodo di riferimento. Tali esclusioni hanno lo scopo di evitare oneri eccessivi per albergatori e tour operator che forniscono alloggi con elevata frequenza o per soggetti che, effettuando un numero limitato di operazioni, non presentano un rischio significativo di evasione fiscale.

In presenza dei requisiti, il gestore della piattaforma dovrà raccogliere informazioni sul locatore dell'immobile nonché informazioni relative agli immobili locati, acquisendone l'indirizzo ei relativi dati catastali.

Il gestore sarà tenuto a comunicare all'Agenzia delle Entrate, oltre al numero di giorni di locazione e alla tipologia di unità immobiliare inserita nell'annuncio, «il corrispettivo complessivo pagato o accreditato durante ciascun trimestre del periodo oggetto della comunicazione e il numero di attività rilevanti per le quali è stato pagato o accreditato un corrispettivo»; dovranno poi essere comunicate, con riferimento alla stessa tempistica, anche eventuali tasse, onorari o commissioni trattenute o addebitate dal gestore della piattaforma.

La mancata comunicazione all'Agenzia delle Entrate delle informazioni richieste è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000 a 21.000 euro, aumentata della metà; la sanzione è dimezzata se i dati sono forniti in modo incompleto o errato. Sul punto è previsto che il venditore/locatore che ometta di inviare al gestore della piattaforma tutte o alcune delle menzionate informazioni, a seguito di due solleciti inviati senza risposta e, comunque, decorsi 60 giorni dall'invio della richiesta iniziale, verrà escluso dalla piattaforma senza possibilità di riattivare un altro account.

La normativa rappresenta sicuramente una svolta in termini di trasparenza: sebbene, inizialmente, l'adempimento di questi nuovi obblighi comporterà un aumento dei costi di gestione per gli operatori, nel medio-lungo termine si avranno benefici per la collettività, derivanti da un riduzione dell'evasione “digitale”.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ti potrebbe interessare:
Case vacanza
Salgono i prezzi dell'immobiliare turistico

L'immobiliare turistico sta volando in Italia, grazie al forte desiderio di vacanze dopo la dura esperienza pandemica e come pausa dalle tante che incombono sulla nostra quotidianità. Secondo l'ultimo Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico 2022 di Fimaa (Federazione Italiana Mediatori Agenti di Affari, aderente a Confcommercio-Imprese per l'Italia), realizzato in collaborazi…
>>
Abitudini
In aumento gli acquirenti single di case

Giovani e single, sono i protagonisti del mercato immobiliare della prima metà del 2022. Lo rivela l'Ufficio studi del Gruppo Tecnocaesaminato le compravendite effettuate durante i primi sei mesi dell'anno in Italia. I single hanno acquistato casa nel 64,8% dei casi, mentre nel 35,2% delle volte hanno optato per la locazione. Se si confrontano questi dati con quelli del 2021, &egr…
>>
Italia
Continua a spirare vento a favore per il mercato immobiliare italiano

Il rallentamento del ciclo economico e l'inflazione che stanno svuotando le tasche degli italiani, ma anche il desiderio di casa che cresce alle tante incertezze della situazione economica, il livello dei tassi di interesse che rimane basso nonostante i recenti rialzi e la buona propensione al finanziamento da parte delle banche sono i fattori destinati a condizionare il mercato immobili…
>>


 
 
App Immobiliare
App Immobiliare
Contatti:
 
SPOTLIGHT Outdoor SRL
Via Ferrante Imparato 190 Condominio Napoli EST F3
80146 - Napoli

Leggi i termini e le condizioni d'uso
Info
Email: info@app-immobiliare.com
 

Cookie Policy Privacy 
 
t:0.03 s:62527 v:9125373
Funzioni della Piattaforma
filter_tilt_shift Caratteristiche principali
network_check Network e Portali
card_membership Marketing
Crea il tuo flusso di lavoro ideale con gli elementi costitutivi di App Immobiliare

dashboard Dashboards
Semplifica il processo decisionale con insight in tempo reale
 
center_focus_weak Integrazioni
Mantieni i tuoi strumenti aziendali tutti dentro un unico posto
 
pie_chart_outlined Diagrammi
Visualizza le pietre miliari del progetto e le dipendenze
format_list_numbered Form & Messaggi
Raccogli e gestisci le richieste da Desktop o da Mobile
 
autorenew Automazioni
Risparmia tempo e lascia il lavoro ripetitivo alle spalle
 
insert_drive_file Documenti
Trasforma le parole in flussi di lavoro e collabora in tempo reale
 
 
Come Funziona
get_app Creazione App
touch_app Personalizzazione
open_with Distribuzione
Il servizio di creazione App Immobiliare permette di realizzare una tua APP:

Come Funziona App Immobiliare  app investimenti immobili app immobiliari
 
 
Scegli la grafica
linked_camera Annunci Foto
local_movies Annunci Video
map Minimal & Mappe
Preferisci una visualizzazione immediata degli annunci, scegli lo schema Fotografico:
 
Classico
Menù a scomparsa
Composizione foto
Scrolling infinito
 
 
Inizia ora
 
 
 
 
Whatsapp
Whatsapp
 
😀 Ciao! Scrivi il tuo messaggio e verrai indirizzato su Whatsapp.