MAD WEEK 2023 a Malta

THE VIDEO GAME. HOW THE DIGITAL REVOLUTION CHANGES ART. AND VICEVERSAby Michele Citro, curator of MAD WEEK 2023THE VIDEO GAME. How the digital revolution changes art. And vice versa is a personal and collective research project, characterized by a long period of gestation, but also by numerous indecisions, second thoughts, confrontations, discussions and reformulations.The greatest difficulty, that I had to face as the organizer and curator of this virtual symposium, was to try to make it clear to those I have invited, selected and who have madly but seriously decided to accompany me in this demanding feat of thought, art and culture, the anthropo-sociological sense of the word video game that, in this case, doesnt only define the video game interactive system common video games to be clear, but rather the most recent after painting, photography and cinematelevision means of communication, information and mass visual training, based on digital technologies. The video game, therefore, is a synecdoche of all those devices electronic devices that create, materialize and disseminate the concept of HMI Human-Machine Interface, a direct and immediate interactivity, such as the latest generation of computers, smartphones, tablets, fixed and portable video game consoles of different types and with different degrees of immersion, VR viewers, augmented reality application software, but also research engines, social and metaverse.The diffusion of these technologies has determined and continues to determine, with an increasingly accelerated gradualness, a real revolution in the way of perceiving the image or, lato sensu, the images and, consequently, the ways in which we re-elaborate, prefigure, render, arrange in space and time, give a meaning tojustify, interact with them or make them interactive.Starting from this observation, I stimulated a group of interesting people intellectuals, academics, curators, art counsellors, lawyers, artists and designers first of all to reflect on themselves, as they are champions of excellence of a perceiving and sentient humanity that is changing and to reflect on this very important phenomenon of our being in the world, with the world and for the world, with, in my opinion, significant results.I hope that this experiment, to the right theoretical extent literary contributions and practical pictorial, plastic, installations and topic specific design, can be useful and pleasing to theviewerreader, who will still find in these pages the beauty and audacity to question himself and try to develop solutions or visions which, even if they are not true, are at least more than reasonable and intriguing.Michele Citro obtained a masters degree in Philosophies of knowledge science, politics, communication at La Sapienza in Rome, carrying out research activities at La Sorbonne in Paris, Harvard University in Boston and the EHESS cole des Hautes tudes en Sciences Sociales. The result of these researches are the publications Riflettere storicamente la democrazia attraverso Marcel GauchetII volume of theseries Teoria Politica, Aracne 2014 and La libert. Tra uomo e cittadino of the series Laboratorio di politica, Aracne 2015. He has achieved three masters in International Public Relations and one in Teaching Philosophical and Humanistic Subjects in Secondary High Schools Didactic Methodologies, as well as numerous certificates in the field of curating and art publishing issued by renowned institutions such as Palazzo Spinelli in Florence and the MAXXI Foundation in Rome. He is currently president of Paguro Edizioni and professor of Marketing, Economics and GUI Graphical User Interface at the IUDAV-VHEI Valleta Higher Education Institute. He actively deals with corporate communication and the promotion and organization of artistic and literary events in Italy and abroad. He has recently written and edited a series of volumes for Paguro Edizioni such as CARTOONLIBRO. Una storia della letteratura attraverso il grande cinema danimazione 2021, LUX nei videogame. Lesperienza del videogiocatore attraverso teorie e pratiche di UI, GUI e HUD 20192020, Idrosofia. Filosofia, teologia e poetica dellacqua 2019, Antimo Negri. Il filosofo del Vesuvio 2019 and the art catalogues HOMODEUS. Il dilemma dellUomo-Dio 2022, Tra Inferno e Paradiso XX21 2021, Idilli cromatici. Omaggio a Leopardi a 200 anni dallInfinito 2020, Lo spazio del tempo. Tra un attimo e leternit 2019, RADICI 2019 ed ESTASI 2018. In 2022 he was the creator and curator of the first Biennale del Gattopardo in Palma di Montechiaro Agrigento, which had great success with public and critics. In the same year he curated important artistic events at Palazzo Oneto in Sperlinga and Palazzo Costantino ai Quattro Canti in Palermo, at the RAW Rome Art Week and at the Venice Design Week concurrently with the LIX International Art Exhibition in Venice and in Lecce, at the historical residence Chiostro dei Domenicani.IL VIDEOGIOCO. COME LA RIVOLUZIONE DIGITALE CAMBIA LARTE E VICEVERSAdi Michele Citro,curatore di MAD WEEK 2023THE VIDEO GAME. Come la rivoluzione digitale cambia larte. E viceversa un progetto di ricerca, personale e collettiva, caratterizzata da un lungo periodo di gestazione, ma anche da numerose indecisioni, ripensamenti, confronti, discussioni e riformulazioni.La principale difficolt, che ho dovuto affrontare quale organizzatore e curatore di questo simposio virtuale, stata quella di far ben in-tendere a coloro che ho invitato, selezionato e che hanno, follemente ma seriamente, deciso di accompagnarmi in questa impegnativa impresa di pensiero, di arte e di cultura, il senso antropo-sociologico della parola video game che, in questo caso, non definisce unicamente i sistemi interattivi videoludici i comuni videogiochi, per intenderci, quanto, piuttosto, il pi recente dopo pittura, fotografia e cinematelevisione mezzo di comunicazione, informazione e formazione visuale di massa, basato su tecnologie digitali. Il video-gioco, dunque, sineddoche di tutti quei device dispositivi elettronici che realizzano, materializzano e diffondono il concetto di una HMI Human-Machine Interface, in italiano Interfaccia Uomo-Macchina interattiva diretta ed immediata, quali computer di ultima generazione, smartphone, tablet, console videoludiche fisse e portatili di diversi tipi e con diversi gradi di immersivit, visori VR, software applicativi di realt aumentata, ma anche motori di ricerca, social e metaversi.La diffusione di queste tecnologie ha determinato e continua a determinare, con una gradualit sempre pi accellerata, una vera e propria rivoluzione delle modalit di percezione dellimmagine o, lato sensu, delle immagini e, di conseguenza, delle modalit con cui le rielaboriamo, prefiguriamo, restituiamo, disponiamo nello spazio e nel tempo, significhiamogiustifichiamo, interagiamo con esse o le rendiamo interattive.Partendo da questa osservazione, ho stimolato un manipolo di persone interessanti intellettuali, accademici, curatori, art counselor, avvocati, artisti e designer innanzitutto a rifletter-si, in quanto campioni deccellenza di unumanit percepiente e senziente in mutamento ed a riflettere su e questo fenomeno importantissimo del nostro essere nel mondo, con il mondo e per il mondo, con risultati, a mio avviso, significativi.Spero che questo esperimento, in giusta misura teoretico contributi letterari e pratico elaborati pittorici, plastici, installativi e di design topic specific, possa risultare utile e gradito allo spettatorelettore, che trover in queste pagine ancora la bellezza e laudacia di interrogarsi e di cimentarsi nellelaborazione di soluzioni o visioni se non vere, quantomeno pi che ragionevoli ed intriganti.Michele Citro consegue la laurea magistrale in Filosofie della conoscenza scienze, politica, comunicazione presso La Sapienza di Roma, svolgendo attivit di ricerca presso La Sorbonne di Parigi, lHarvard University di Boston e lEHESS cole des Hautes tudes en Sciences Sociales. Frutto di queste ricerche sono le pubblicazioni Riflettere storicamente la democrazia attraverso Marcel Gauchet II volume della collana Teoria Politica, Aracne 2014 e La libert. Tra uomo e cittadino collana Laboratorio di politica, Aracne 2015. Ha tre Master, uno in Marketing Management, uno in Relazioni Pubbliche Internazionali ed uno nellInsegnamento delle Materie Filosofiche e Umanistiche negli Istituti Secondari di II Grado Metodologie Didattiche, nonch numerosi attestati nellambito della curatela e delleditoria darte rilasciati da rinomate istituzioni come Palazzo Spinelli di Firenze e Fondazione MAXXI di Roma. Attualmente presidente della Paguro Edizioni e docente di Marketing, Economia e GUI Graphical User Interface presso lo IUDAV-VHEI Valletta Higher Education Institute. Si occupa attivamente di comunicazione e promozione aziendale ed organizzazione di eventi artistici e letterari in Italia e allestero. Ha recentemente scritto e curato una serie di volumi per i tipi della Paguro Edizioni fra cui CARTOONLIBRO. Una storia della letteratura attraverso il grande cinema danimazione 2021, LUX nei videogame. Lesperienza del videogiocatore attraverso teorie e pratiche di UI, GUI e HUD 20192020, Idrosofia. Filosofia, teologia e poetica dellacqua 2019, Antimo Negri. Il filosofo del Vesuvio 2019 e i cataloghi darte HOMODEUS. Il dilemma dellUomo-Dio 2022, Tra Inferno e Paradiso XX21 2021, Idilli cromatici. Omaggio a Leopardi a 200 anni dallInfinito 2020, Lo spazio del tempo. Tra un attimo e leternit 2019, RADICI 2019 ed ESTASI 2018. Nel 2022 stato ideatore e curatore della prima Biennale del Gattopardo di Palma di Montechiaro Agrigento, che ha avuto grande successo di pubblico e critica. Nello stesso anno, ha curato importanti eventi artistici a Palazzo Oneto di Sperlinga e Palazzo Costantino ai Quattro Canti di Palermo, al RAW Rome Art Week, alla Venice Design Week in concomitanza della LIX Esposizione internazionale darte di Venezia e a Lecce, presso la dimora storica Chiostro dei Domenicani.Crea la tua App, una applicazione per la tua agenzia immobiliare, per aumentare le tue vendite mensili puntando su innovazione digitale e strategica, tramite una app, lo sviluppo e la creazione di una app immobiliare lo strumento perfetto per migliorare la comunicazione della tua agenzia con nuovi potenziali clienti, portandoli a valutare le proposte dacquisto direttamente nel loro smartphone. Crea da solo la tua App immobiliare e gestisci il tuo network di ville e case in affitto o vendita.

News | Blog | Eventi

Scopri tutte le novità e le nuove funzionalità delle App e dei servizi che offriamo agli utenti e alle agenzie immobiliari!< Saranno disponibili informazioni dell’ultim’ora a cura dei componenti della redazione del Blog di App-Immobiliare.com.
Registrati e crea la tua App!.



MAD WEEK 2023 a Malta
MAD WEEK 2023 a Malta

MAD WEEK 2023 a Malta

THE VIDEO GAME. HOW THE DIGITAL REVOLUTION CHANGES ART. AND VICEVERSA
by Michele Citro*, curator of MAD WEEK 2023

«THE VIDEO GAME. How the digital revolution changes art. And vice versa» is a personal and collective research project, characterized by a long period of gestation, but also by numerous indecisions, second thoughts, confrontations, discussions and reformulations.
The greatest difficulty, that I had to face as the organizer and curator of this virtual symposium, was to try to make it clear to those I have invited, selected and who have madly but seriously decided to accompany me in this demanding feat of thought, art and culture, the anthropo-sociological sense of the word «video game»; that, in this case, doesn’t only define the video game interactive system (common video games to be clear), but rather the most recent – after painting, photography and cinema/television – means of communication, information and mass visual training, based on digital technologies. The “video” – “game”, therefore, is a synecdoche of all those “devices” (electronic devices) that create, materialize and disseminate the concept of «HMI» — “Human-Machine Interface”, a direct and immediate interactivity, such as the latest generation of computers, smartphones, tablets, fixed and portable video game consoles of different types and with different degrees of immersion, VR viewers, augmented reality application software, but also research engines, social and metaverse.
The diffusion of these technologies has determined and continues to determine, with an increasingly accelerated gradualness, a real revolution in the way of perceiving the image or, lato sensu, the images and, consequently, the ways in which we re-elaborate, prefigure, render, arrange in space and time, give a meaning to/justify, interact with them or make them interactive.
Starting from this observation, I stimulated a group of “interesting” people — intellectuals, academics, curators, art counsellors, lawyers, artists and designers — first of all to reflect on themselves, as they are champions of excellence of a perceiving and sentient humanity that is changing; and to reflect on this very important phenomenon of our being “in” the world, “with” the world and “for” the world, with, in my opinion, significant results.
I hope that this experiment, to the right theoretical extent (literary contributions) and practical (pictorial, plastic, installations and topic specific design), can be useful and pleasing to the viewer/reader, who will still find in these pages the beauty and audacity to question himself and try to develop solutions or visions which, even if they are not true, are at least more than reasonable and intriguing.

*
Michele Citro obtained a master’s degree in Philosophies of knowledge: science, politics, communication at La Sapienza in Rome, carrying out research activities at La Sorbonne in Paris, Harvard University in Boston and the EHESS (École des Hautes Études en Sciences Sociales). The result of these researches are the publications Riflettere storicamente la democrazia attraverso Marcel Gauchet (II volume of theseries «Teoria Politica», Aracne 2014) and La libertà. Tra uomo e cittadino (of the series «Laboratorio di politica», Aracne 2015). He has achieved three masters in International Public Relations and one in Teaching Philosophical and Humanistic Subjects in Secondary High Schools: Didactic Methodologies, as well as numerous certificates in the field of curating and art publishing issued by renowned institutions such as Palazzo Spinelli in Florence and the MAXXI Foundation in Rome. He is currently president of «Paguro Edizioni» and professor of Marketing, Economics and GUI (Graphical User Interface) at the IUDAV-VHEI (Valleta Higher Education Institute). He actively deals with corporate communication and the promotion and organization of artistic and literary events in Italy and abroad. He has recently written and edited a series of volumes for Paguro Edizioni such as: CARTOONLIBRO. Una storia della letteratura attraverso il grande cinema d’animazione (2021), L’UX nei videogame. L’esperienza del videogiocatore attraverso teorie e pratiche di UI, GUI e HUD (2019/2020), Idrosofia. Filosofia, teologia e poetica dell’acqua (2019), Antimo Negri. Il filosofo del Vesuvio (2019) and the art catalogues HOMODEUS. Il dilemma dell’Uomo-Dio (2022), Tra Inferno e Paradiso XX/21 (2021), Idilli cromatici. Omaggio a Leopardi a 200 anni dall’Infinito (2020), Lo spazio del tempo. Tra un attimo e l’eternità (2019), RADICI (2019) ed ESTASI (2018). In 2022 he was the creator and curator of the first Biennale del Gattopardo in Palma di Montechiaro (Agrigento), which had great success with public and critics. In the same year he curated important artistic events at Palazzo Oneto in Sperlinga and Palazzo Costantino ai Quattro Canti in Palermo, at the RAW (Rome Art Week) and at the Venice Design §Week — concurrently with the LIX International Art Exhibition in Venice — and in Lecce, at the historical residence “Chiostro dei Domenicani”.
 

IL VIDEOGIOCO. COME LA RIVOLUZIONE DIGITALE CAMBIA L'ARTE E VICEVERSA
di Michele Citro*, curatore di MAD WEEK 2023

 «THE VIDEO GAME. Come la rivoluzione digitale cambia l'arte. E viceversa» è un progetto di ricerca, personale e collettiva, caratterizzata da un lungo periodo di gestazione, ma anche da numerose indecisioni, ripensamenti, confronti, discussioni e riformulazioni.
La principale difficoltà, che ho dovuto affrontare quale organizzatore e curatore di questo simposio virtuale, è stata quella di far ben in-tendere a coloro che ho invitato, selezionato e che hanno, follemente ma seriamente, deciso di accompagnarmi in questa impegnativa impresa di pensiero, di arte e di cultura, il senso antropo-sociologico della parola «video game»; che, in questo caso, non definisce unicamente i sistemi interattivi videoludici (i comuni videogiochi, per intenderci), quanto, piuttosto, il più recente  — dopo pittura,  fotografia e cinema/televisione — mezzo di comunicazione, informazione e formazione visuale di massa, basato su tecnologie digitali. Il “video”-“gioco”, dunque, è sineddoche di tutti quei “device” (dispositivi elettronici) che realizzano, materializzano e diffondono il concetto di una «HMI» — “Human-Machine Interface”, in italiano “Interfaccia Uomo-Macchina” — interattiva diretta ed immediata,  quali computer di ultima generazione, smartphone, tablet, console videoludiche fisse e portatili di diversi tipi e con diversi gradi di immersività, visori VR, software applicativi di realtà aumentata, ma anche motori di ricerca, social e metaversi.
La diffusione di queste tecnologie ha determinato e continua a determinare, con una gradualità sempre più accellerata, una vera e propria rivoluzione delle modalità di percezione dell'immagine o, lato sensu, delle immagini e, di conseguenza, delle modalità con cui le rielaboriamo, prefiguriamo, restituiamo, disponiamo nello spazio e nel tempo, significhiamo/giustifichiamo, interagiamo con esse o le rendiamo interattive.
Partendo da questa osservazione, ho stimolato un manipolo di persone “interessanti” — intellettuali, accademici, curatori, art counselor, avvocati, artisti e designer — innanzitutto a rifletter-si, in quanto campioni d’eccellenza di un’umanità percepiente e senziente in mutamento; ed a riflettere su e questo fenomeno importantissimo del nostro essere “nel” mondo, “con” il mondo e “per” il mondo, con risultati, a mio avviso, significativi.
Spero che questo esperimento, in giusta misura teoretico (contributi letterari) e pratico (elaborati pittorici, plastici, installativi e di design topic specific), possa risultare utile e gradito allo spettatore/lettore, che troverà in queste pagine ancora la bellezza e l’audacia di interrogarsi e di cimentarsi nell’elaborazione di soluzioni o visioni se non vere, quantomeno più che ragionevoli ed intriganti. 

*Michele Citro consegue la laurea magistrale in Filosofie della conoscenza: scienze, politica, comunicazione presso La Sapienza di Roma, svolgendo attività di ricerca presso La Sorbonne di Parigi, l’Harvard University di Boston e l’EHESS (École des Hautes Études en Sciences Sociales). Frutto di queste ricerche sono le pubblicazioni Riflettere storicamente la democrazia attraverso Marcel Gauchet (II volume della collana «Teoria Politica», Aracne 2014) e La libertà. Tra uomo e cittadino (collana «Laboratorio di politica», Aracne 2015). Ha tre Master, uno in Marketing Management, uno in Relazioni Pubbliche Internazionali ed uno nell’Insegnamento delle Materie Filosofiche e Umanistiche negli Istituti Secondari di II Grado: Metodologie Didattiche, nonché numerosi attestati nell’ambito della curatela e dell’editoria d’arte rilasciati da rinomate istituzioni come Palazzo Spinelli di Firenze e Fondazione MAXXI di Roma. Attualmente è presidente della «Paguro Edizioni» e docente di Marketing, Economia e GUI (Graphical User Interface) presso lo IUDAV-VHEI (Valletta Higher Education Institute). Si occupa attivamente di comunicazione e promozione aziendale ed organizzazione di eventi artistici e letterari in Italia e all’estero. Ha recentemente scritto e curato una serie di volumi per i tipi della Paguro Edizioni fra cui: CARTOONLIBRO. Una storia della letteratura attraverso il grande cinema d’animazione (2021), L’UX nei videogame. L’esperienza del videogiocatore attraverso teorie e pratiche di UI, GUI e HUD (2019/2020), Idrosofia. Filosofia, teologia e poetica dell’acqua (2019), Antimo Negri. Il filosofo del Vesuvio (2019) e i cataloghi d’arte HOMODEUS. Il dilemma dell’Uomo-Dio (2022), Tra Inferno e Paradiso XX/21 (2021), Idilli cromatici. Omaggio a Leopardi a 200 anni dall’Infinito (2020), Lo spazio del tempo. Tra un attimo e l’eternità (2019), RADICI (2019) ed ESTASI (2018). Nel 2022 è stato ideatore e curatore della prima Biennale del Gattopardo di Palma di Montechiaro (Agrigento), che ha avuto grande successo di pubblico e critica. Nello stesso anno, ha curato importanti eventi artistici a Palazzo Oneto di Sperlinga e Palazzo Costantino ai Quattro Canti di Palermo, al RAW (Rome Art Week), alla Venice Design Week — in concomitanza della LIX Esposizione internazionale d'arte di Venezia — e a Lecce, presso la dimora storica “Chiostro dei Domenicani”.


Email contatto: info@targnet.it
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ti potrebbe interessare:
Affari
I compratori e venditori di case di lusso cercano professionisti preparati e qualificati.

Il mercato immobiliare di lusso è un settore altamente specializzato che richiede una conoscenza approfondita e una grande competenza. I compratori e venditori di case di lusso cercano professionisti preparati e qualificati per assistere nell'acquisto e nella vendita di proprietà esclusive. In questo tipo di mercato, la qualità del servizio offerto è di fondam…
>>
Italia
Affitti Brevi: la nuova opportunità di business per le agenzie immobiliari

Negli ultimi anni, l'industria dell'affitto a breve termine è esplosa grazie alla crescente domanda di alloggi da parte di turisti, v d'affari e persone in cerca di un alloggio temporaneo. Tuttavia, il mercato degli affitti brevi non è ancora stato completamente sfruttato dalle agenzie immobiliari, che spesso si limitano ad offrire servizi di vendita e gestione di immobili …
>>
Lavoro
Perché la partecipazione al Mapic Italy è un'opportunità imperdibile per agenti e agenzie immobiliari

Il Mapic Italy è uno dei principali eventi del settore immobiliare in Italia, che offre l'opportunità di incontrare professionettore, esporre le proprie proposte e acquisire nuovi contatti. La partecipazione all'evento può essere un'opportunità imperdibile per agenti e agenzie immobiliari che vogliono espandere la propria attività. Partecipare al Mapic …
>>


 
 
App Immobiliare
App Immobiliare
Contatti:
 
SPOTLIGHT Outdoor SRL
Via Ferrante Imparato 190 Condominio Napoli EST F3
80146 - Napoli

Leggi i termini e le condizioni d'uso
Info
Email: info@app-immobiliare.com
 

Cookie Policy Privacy 
 
t:0.03 s:73092 v:9125319
Funzioni della Piattaforma
filter_tilt_shift Caratteristiche principali
network_check Network e Portali
card_membership Marketing
Crea il tuo flusso di lavoro ideale con gli elementi costitutivi di App Immobiliare

dashboard Dashboards
Semplifica il processo decisionale con insight in tempo reale
 
center_focus_weak Integrazioni
Mantieni i tuoi strumenti aziendali tutti dentro un unico posto
 
pie_chart_outlined Diagrammi
Visualizza le pietre miliari del progetto e le dipendenze
format_list_numbered Form & Messaggi
Raccogli e gestisci le richieste da Desktop o da Mobile
 
autorenew Automazioni
Risparmia tempo e lascia il lavoro ripetitivo alle spalle
 
insert_drive_file Documenti
Trasforma le parole in flussi di lavoro e collabora in tempo reale
 
 
Come Funziona
get_app Creazione App
touch_app Personalizzazione
open_with Distribuzione
Il servizio di creazione App Immobiliare permette di realizzare una tua APP:

Come Funziona App Immobiliare  app investimenti immobili app immobiliari
 
 
Scegli la grafica
linked_camera Annunci Foto
local_movies Annunci Video
map Minimal & Mappe
Preferisci una visualizzazione immediata degli annunci, scegli lo schema Fotografico:
 
Classico
Menù a scomparsa
Composizione foto
Scrolling infinito
 
 
Inizia ora
 
 
 
 
Whatsapp
Whatsapp
 
😀 Ciao! Scrivi il tuo messaggio e verrai indirizzato su Whatsapp.